News > Eventi > FACCIAMO UN GAS

FACCIAMO UN GAS
10/5/2014

Bastano pochi amici e poche cose in comune...amore per la natura...amore per l'agricoltura...per la terra, per la propria salute e il buon cibo naturale (dove naturale non e' generico ma segue prima di tutto i principi del biologico).

Da lì si apre un mondo nuovo pieno di voglia di cambiare e tanta tanta generosità ...la generosità delle persone che aiutandosi mettono insieme un nuovo modo di fare la spesa. E 4 amici al bar possono creare un GAS (Gruppo di Aquisto Solidale).
E da lì si và a conoscere questi contadini per comprare la prima volta e tutto nasce lì. Non hai il negozio dove compri quello che c'è, ma parli con il contadino orgoglioso dei suoi prodotti, che sono quasi i suoi figli, che ha messo l'anima nel suo mestiere lottando contro le avversità, la capricciosità del tempo. Guardi i suoi campi e capisci che quel ben di dio bisogna amarlo, mettere tanta energia e anche un po' di magia per raccogliere dei prodotti buoni che crescono nei tempi giusti, anche lasciando un cespo qui' e uno la' a piccoli animali che vivono con noi questo mondo. Che lotta, a forza di sudore, contro le erbe selvatiche e non prende la strada più facile usando diserbanti, ma protegge anche erbe dai più dimenticate che però fanno parte di quella biodiversità naturale che permette al nostro corpo di scegliere tutto il necessario per la corretta alchimia della vita. Sono convinto che la scarsità delle biodiversità nella nostra alimentazione (avevamo un numero infinito di varietà di pere ora ne coltiviamo soltanto 3) siano la prima causa, che insieme all'inquinamento, mina la nostra salute.

 

Parlando con , i nuovi o vecchi contadini, di metodi di coltivazione e scopri che a volte vanno oltre i protocolli necessari al biologico, che si inventano o recuperano saggi usi perduti nella coltivazione standard di oggi. Sai che puoi far si che la collaborazione renda degno il loro lavoro, sai che puoi trovare l'onesta e la fiducia solo se il circolo e' aperto a tutti e tutti include (contadini e consumatori che diventano cooproduttori) e chiuso cioè ci lega tutti alla terra e a quei principi di solidarietà che nel resto della vita a volte mancano...lo stare insieme in un progetto così bello rende belli ed e' contagioso.
Allora: gli amici aumentano, si discute e ci si ritrova, con un unico intento.. noi crediamo nei gas, ma soprattutto in tutto quello che circonda il progetto e che ne fa parte e sono economia, ecologia, solidarietà ed amicizia.

Ma la cosa più bella è che per cominciare puoi anche venire da noi e ti raccontiamo tutto!

 

 


 
I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.
 

Menu principale